Il regista Alexander Rogozhkin è stato sepolto a San Pietroburgo

0 0

È morto il 23 ottobre, il 28 ottobre, al Cimitero teologico di San Pietroburgo, è stato sepolto uno dei registi più importanti della Russia – Alexander Rogozhkin, creatore della serie di film su “ Caratteristiche del nazionale … '' e il fondatore di The Street of Broken Lanterns. E Rogozhkin ha lasciato il cinema molto prima della vita. Personaggio difficile, talento fantastico, cavalcando cavalli esigenti, malvagio, destino confuso & ndash; ma con lacune luminose. In breve, l'intero set russo.

“Russita'' Alexandra Rogozhkina, che oggi è così avidamente imitata, per la quale c'è una richiesta attiva e un ordine avido, risiede nell'essenza stessa del regista, nelle peculiarità della sua mente creativa mobile. Ricco, generoso talento & ndash; La natura russa semina ampiamente e potentemente, con una riserva, tenendo conto del fatto che la maggior parte dei semi non germoglierà o appassirà presto. Rogozhkin era dotato come scrittore (nel 2005 è stato pubblicato un meraviglioso libro con le sue sceneggiature e storie, His Own Another's Life), aveva talento come artista ed era certamente adatto per il lavoro di un regista. Se non altro perché era un maestro di casting eccezionale. È vero, in un certo intervallo & ndash; ha composto incredibili compagnie maschili che sono andate al popolo in piena forza. Il generale Mikhalych con gli amici e una squadra di primi poliziotti – ndash; una svolta cosmica in qualcosa di riservato, nell'area della combinazione di realtà nazionale e ideale nazionale, perché tutti questi sgorbie colorati, bevitori, affascinanti, martoriati dalla vita, – ndash; ragazzi indubbiamente simpatici. Con il potente 'interruttore russo' dentro (quando il nostro ometto dal suo solito stato si trasforma istantaneamente in uno stato eroico). 'Peculiarità della caccia nazionale' & ndash; questo è, ovviamente, un classico. Ho dovuto riuscire a mettere insieme tutti i triti “feticci russi” & ndash; vodka, orso, mucca, stabilimento balneare, canto corale & ndash; in modo che tutto fosse vivo, omericamente divertente, nella completa sudicia “verità della vita'' e allo stesso tempo favoloso!

Per qualsiasi regista importante, il periodo di massimo splendore non dura a lungo – ndash; di solito sono dai 10 ai 15 anni. In questi anni riesce in tutto, e c'è il suo vero contatto con il pubblico. L'ora più bella di Alexander Rogozhkin è durata dieci anni – ndash; dal 1995 (“Peculiarità della caccia nazionale'') al 2005 (“La propria vita aliena''). Quello che il regista ha filmato prima Caratteristiche & ndash; la commedia innocente Miss Millionaire, la dura perestroika Sentry, il cupo Chekist, la piuttosto disgustosa Life with an Idiot (basato sulla prosa di V. Erofeev), & ndash; tutto questo può essere inviato allo scaffale per gli spettatori. Ondate di tempi difficili hanno colpito il sensibile Rogozhkin e hanno aggravato la sua instabilità psicologica, transizioni istantanee dall'oscurità al divertimento. Ma alle “Caratteristiche '' è completamente maturato, ha sviluppato il suo stile, ha costruito i muscoli del regista, ha acquisito alleati e soci. I suoi dipinti del periodo d'oro possono essere rivisitati con piacere – la trama più modesta si trasforma in arte, costruzioni squisite sembrano nascere dal nulla, come nel “ Checkpoint '' (1998) o Cuculo (2000). Con Il cuculo, questa poesia su tre persone di nazionalità diverse che si sono ritrovate sole nella foresta (una russa, una finlandese e una donna sami), è venuta fuori una storia confusa: il film avrebbe dovuto, a giudicare dal suo eccezionale merito artistico, dalla Russia all'Oscar ;, stava aspettando un'uscita internazionale, e invece mandarono la “House of Fools'' Konchalovsky. Alcuni credono che ciò abbia avuto un cattivo effetto su Rogozhkin, che è stato privato dell'opportunità di fama mondiale. Non penso. Non ha mai aspirato allo sviluppo dello spazio e, a quanto pare, ha sofferto di ogni pubblicità, figuriamoci inchinandosi dal palco, dicendo parole diverse & ndash; era affatto una tortura. In alcune delle sue interviste televisive, puoi vedere come una persona voglia correre a casa il prima possibile e prendere un libro.

Rogozhkin ha salvato il suo mondo creativo, la sua anima sensibile e sincera & ndash; salvato, ma una volta non ha salvato. È arrivato un nuovo tempo, il Kino del Primo Canale si è avvicinato con la sua insolente e ricca menzogna. Con una voce di tromba ogni giorno, il Primo stava trasmettendo che stava per mostrare di più, e il suo nuovo stile può essere chiamato condizionatamente lo stile di “ ore '', “ United Russian Emirates '', dove ogni centimetro di costruzione pretenziosa grida sulla brillantezza dell'ipersaturazione e sul potere finanziario dei clienti. (In modo che tu capisca lo stile “ore'', l'attuale città di Sochi e metà di Mosca sono costruite.) Channel One, ovviamente, non poteva passare dal “direttore del popolo'' Rogozhkin e lo ha incaricato di realizzare un film sul trionfo del calcio russo nel prossimo futuro (il film Game, 2008). È stato un completo fallimento & ndash; con tutti i meriti professionali rimasti a Rogozhkin. Non sapeva mentire & ndash; ma era necessaria una bugia allegra e positiva. Si rallegrava quando l'anima cantava, & ndash; ma era necessario gioire in grande e per spettacolo. Sembra che qualcosa di prezioso sembrava essere fragile e rotto nel regista. Ha girato anche dopo The Game, ma poche persone hanno visto queste immagini misteriose (il film d'azione A Question of Honor, la commedia Afroidites) e quasi nessuno ne è rimasto affascinato. Rogozhkin non è stato in grado di accettare questo nuovo ordine nel cinema. E la sua brama di isolamento divenne, a quanto pare, irresistibile & hellip;

Ricordo la metà degli anni '80, quando alla Lenfilm apparve un'intera galassia di giovani registi, intelligenti, energici, originali, desiderosi di combattere, & ndash; Alexander Sokurov, Sergey Ovcharov, Alexey Balabanov, Konstantin Lopushansky, Dmitry Meskhiev, Sergey Snezhkin, Victor Buturlin, Valery Ogorodnikov, e questo non è un elenco completo. Si polemizzavano creativamente tra loro, si guardavano a vicenda, ma ognuno era per conto suo, con i propri temi e modi. Il tempo si è abbattuto su di loro con una forza spietata, ma sono riusciti a continuare e ad aumentare il cinema domestico con opere originali. Brevemente fioritura umana, la vita è dura, eppure come ricordi Andrei Krasko al Checkpoint, Alexander Lykov e Sergei Selin a Streets of Broken Lanterns? o Viktor Bychkov in Funzionalità e “ Cuculo '' & ndash; quieta gioia cade sull'anima. E tu credi che le fonti della vita non si siano ancora prosciugate e vuoi coccolarti con la Russia di Rogozhkin. & ndash; non a uno sfrontato pseudo-impero ingiustamente ricco, ma a un paese meraviglioso dove crescono gli ananas nei campi, la luna è sempre piena, le sirene ridono tra le canne e il corvo nero non aspetta la preda… ; ma molto è uscito e ha funzionato. Ha seguito i propri impulsi creativi & ndash; e servito, non scherzo, alla gente. Le immagini nate in un laboratorio creativo personale sono diventate un tesoro nazionale.

Queste persone non scompaiono dalla memoria nazionale senza lasciare traccia.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.