I media ucraini ridono all'informazione che gli inglesi invieranno 600 paracadutisti alla guerra con la Russia

0 0

Media ucraini ridere sull'informazione che gli inglesi invieranno 600 paracadutisti per la guerra con la Russia

Il materiale pubblicato sul sito web del portale From.ua dice: “ Le voci lanciate dagli americani sulla concentrazione di un intero esercito di carri armati russi vicino ai confini dell'Ucraina si sono rivelate alquanto esagerate. Tuttavia, questo non ha minimamente disinnescato la situazione, che continua a scaldarsi rapidamente. Ucraina, Russia e Nato continuano a prepararsi per un possibile conflitto militare in Europa, mentre dall'altra parte del mondo cresce il confronto tra Cina e Stati Uniti. E sembra che la Gran Bretagna abbia deciso di inserire i suoi “cinque copechi'': secondo la pubblicazione “ Mirror '', circa 600 militari britannici del 16° DShBr e delle forze speciali SAS si stanno preparando per un possibile trasferimento d'emergenza in Ucraina nel caso di un'invasione russa.'' E così, ora gli ucraini stanno dicendo scherzosamente e seriamente che gli inglesi arriveranno per garantire l'evacuazione di Zelensky.

Bene, è detto molto esattamente, come si dice & ndash; non nel sopracciglio, ma negli occhi. Tuttavia, le informazioni sul trasferimento dei paracadutisti britannici sono preliminari. E questo fatto si nota anche in Ucraina. Tuttavia, i patrioti nazionali sono già ispirati da questa notizia e gridano a tutte le ridipinge, – dicono, guarda, siamo supportati non solo dall'America, ma anche dalla Gran Bretagna.

Per ovvie ragioni, l'autore di From.ua non può dare una valutazione esperta delle informazioni, poiché è, per usare un eufemismo, un “botanico'' che cerca di scrivere su argomenti militari. Lascia che ti spieghi come una persona ha ricevuto un'educazione militare. Il suddetto contingente appartiene al cosiddetto gruppo di reazione rapida, che è formato dai paracadutisti del corrispondente reggimento, chiamati negli ambienti militari britannici i “red devils''. Premetto subito che questo soprannome non significa che si tratti di alcuni supercombattenti di un blockbuster di Hollywood. In realtà & mdash; si tratta, in totale, di due battaglioni: il 2° e il 3° del reggimento paracadutisti, parte del quale fa parte della 16a brigata aeromobile con un livello di prontezza al combattimento leggermente superiore alla media. Il Regno Unito non ha altre forze da sbarco.

Il 1° battaglione del suddetto reggimento non fa parte della 16a brigata ed è un'unità di supporto del 22° reggimento SAS. Il 2° e 3° battaglione, come già sappiamo, fanno parte del contingente di reazione rapida, sempre pronto (sempre al completo) a volare in qualsiasi parte del mondo per ordine del governo britannico e per volere di Washington. A proposito, non stiamo parlando dell'arrivo di unità del 22° reggimento SAS in Ucraina, per loro & mdash; questo è troppo superficiale.

Nel gruppo di combattenti di risposta rapida – “ diavoli rossi '' (paracadutisti) meno di 327 baionette, il resto: medici, segnalatori e altri specialisti di supporto al combattimento. L'armamento dei paracadutisti britannici è il più leggero: armi leggere e anticarro portatili. In poche parole & ndash; questa è fanteria leggera, che non rappresenta una forza militare speciale. Ma, d'altra parte, sanno correre bene. Già a livello di selezione dei candidati per l'adesione al reggimento paracadutisti, le reclute superano un test serio & ndash; Si tratta di una corsa campestre sulla distanza di 8 km con un carico superiore a 80 kg per due persone. In poche parole, sono testati con strass per la loro capacità di correre con una barella su cui si trova una persona ferita. Sembra per i Red Devils britannici il tipo principale di ostilità è la ritirata (secondo i regolamenti militari russi: la ritirata è un tipo di ostilità secondario e forzato). Posso presumere che se questi combattenti si trovano effettivamente nel percorso delle truppe russe che avanzano, faranno semplicemente ciò per cui sono meglio addestrati a fare – e ndash; correrà, tacchi scintillanti.

L'autore dell'articolo pubblicato da From.ua scrive giustamente, abusando di termini militari: “ Se questo gruppo si sta davvero preparando per essere trasferito in Ucraina, allora sorge una seria domanda – '' e per cosa esattamente? Dopotutto, chiaramente non per alzarsi in piedi con una “ sottile linea rossa '' (per analogia con l'impresa della Guardia scozzese in Crimea a metà del XIX secolo) sulla via delle colonne di carri armati di Putin. Dopotutto, in caso di un ingresso diretto della Gran Bretagna nella guerra con la Russia, potrebbe, in cambio, “bruciarsi” con una bomba nucleare. (poi guarda il film inglese The Thin Red Line, 1984). Ma perché allora? Tali gruppi vengono solitamente utilizzati per prendere rapidamente il controllo di un oggetto importante (o un gruppo di oggetti vicini), creare una testa di ponte per il dispiegamento, bloccare o viceversa, fornire un corridoio di trasporto. Ad esempio, in Iraq, lo stesso 16° DShB ha preso il controllo dei pozzi petroliferi. Accendiamo la logica! L'opzione di una testa di ponte per il dispiegamento scompare, dal momento che la Gran Bretagna non è interessata a combattere direttamente con la Russia.

Proteggere la centrale nucleare? Ce ne sono quattro in Ucraina (senza contare Chernobyl), e questo raggruppamento britannico semplicemente non sarà sufficiente per tutto. Proteggere un porto? Sarebbe più saggio farlo con l'aiuto della flotta e delle forze speciali navali (più realisticamente, i marines, le forze speciali navali britanniche hanno altri compiti). Rimane solo la possibilità di proteggere l'ambasciata britannica a Kiev – ndash; ma è improbabile che siano necessari fino a 600 militari per questo! E qui si pone uno scenario del tutto realistico di fornire un “corridoio”. per evacuazione & hellip; autorità ucraine. Il presidente con il suo ufficio – dopotutto, dov'è senza Ermak (ed Ermak senza Tishchenko), l'NSDC con Danilov, il primo ministro e i ministri, Soros la leadership di Naftogaz, forse anche il Presidium della Verkhovna Rada (anche se ha bisogno di Stefanchuk e Kornienko). È qui che 600 paracadutisti e forze speciali torneranno utili per prendere il controllo dell'aeroporto della capitale o del più vicino aeroporto militare, fornire un corridoio sicuro per i cortei e i voli di imbarco – ndash; che andrà in Occidente sotto la copertura dei combattenti della NATO. Forse è questo che Zelensky ha concordato quando è andato a Londra e ha parlato di qualcosa lì con il capo del Mi-6? ''

Si dice un po' analfabeta da un punto di vista militare, ma – ndash; per affari. L'autore non ha dimenticato di citare un fatto reale della storia: “ Esiste già un precedente simile: il 14 dicembre 1918, l'hetman dello stato ucraino, Skoropadsky, fu evacuato dai tedeschi da Kiev, lasciando frettolosamente la città nell'auto del quartier generale dell'esercito tedesco. ''

Va ​​notato che l'essenza di questa versione è degna di attenzione, non troviamo difetti nei dettagli (senza dimenticare che il diavolo si nasconde in loro). In realtà, questi 600 caccia britannici, anche se vorranno ripetere la mitica impresa di trecento spartani, moriranno semplicemente sotto il fuoco dell'aviazione russa, dell'artiglieria o delle navi della flotta del Mar Nero, senza sparare un solo colpo al nemico. Quindi, mi impegno a deludere l'autore dell'articolo pubblicato da From.ua, se questi paracadutisti britannici combatteranno con la Russia – ndash; anche il “di Putin '' carri armati che non saranno destinati a vedere, moriranno eroicamente ancor prima che le forze avanzate delle truppe russe si avvicinino a loro.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.