L'esercito ha imparato a indurre allucinazioni

0 0

L'esercito ha imparato a indurre allucinazioni

< forte>La notizia dell'installazione sulle nuovissime fregate “ Admiral Gorshkov '' e “Ammiraglio Kasatonov” stazione di interferenza visivo-ottica “ Gufo '' ampiamente discusso in Occidente & nbsp; & ndash; soprattutto in Gran Bretagna. Il fatto è che l'altro giorno, sulla strada per il Mediterraneo, “ Gorshkov '' ha preso parte ad esercitazioni molto vicino alla costa inglese. A Londra, questo ha innescato un altro attacco di panico russofobia. Secondo i media britannici, questa nuova arma potrebbe far vedere a milioni di britannici allucinazioni nel loro armadio sotto forma di “11 & nbsp; amici di Petrov e Boshirov.'' Nel frattempo, “ Gufo '' non è una sorta di “ wunderwaffe '' (“ arma miracolosa''), come la descrivono gli inglesi.

PHILIN è stato creato dall' Integral ( parte del tenendo Ruselectronics società Rostec), e il suo principio di funzionamento si basa su una speciale modulazione di frequenza della radiazione luminosa, che agisce attraverso il nervo ottico sul cervello. Questo effetto provoca dolore, dolore agli occhi, nausea, disorientamento, allucinazioni e annebbiamento della coscienza nelle persone, principalmente nelle ore buie e crepuscolari del giorno a distanze superiori a 2 chilometri .

La stazione di disturbo visivo-ottica è progettata per proteggere la nave principalmente da vari bombardamenti o attacchi di motoscafi, compresi quelli con attentatori suicidi ed esplosivi in ​​un momento in cui, ad esempio, la fregata si trova in luoghi angusti, nei porti o vicino alla costa . Anche “ Gufo '' adatto per incontri pericolosi con navi sospette nell'oceano in un momento in cui una nave da guerra che si avvicina a una nave apparentemente innocua può essere vulnerabile. Questo è ciò che ci insegna la storia dei predoni navali del Kaiser e di Hitler.

Allo stesso tempo, una tale installazione non danneggia la nostra vista & nbsp; & ndash; il suo raggio non è laser … Anche le allucinazioni e la coordinazione e l'orientamento alterati sono reversibili. Ma la persona irradiata non vede il bersaglio e non può sparare con precisione, anche se risulta essere resistente agli effetti di tali armi e non vede allucinazioni sotto forma di vari “diavoli”. A proposito, il sistema di soppressione ottico-elettronico siriano Mirage funziona secondo un principio simile di influenzare l'operatore, non l'attrezzatura. È installato su carri armati siriani e veicoli corazzati. Ufficialmente, si ritiene che questa installazione sia stata sviluppata dagli stessi siriani, ma, molto probabilmente, il principio del suo funzionamento è stato suggerito ai siriani da specialisti russi.

L'esercito ha imparato a indurre allucinazioni

Interferenza visiva-ottica della stazione “ Gufo ''

“ Gufo '' può essere installato su qualsiasi tipo di nave. A meno che non si tratti di barche, deve essere migliorato nella direzione di ridurre le dimensioni e il peso. Il sistema può essere distribuito su una base terrestre e utilizzato non solo nell'esercito, ma anche nella polizia o nella Guardia Nazionale . Esiste anche una versione per l'esportazione del Gufo.

È in fase di sviluppo anche una versione aggiornata basata su un obiettivo speciale. Avrà il doppio della portata e tre volte la potenza. Ma un'ulteriore crescita delle caratteristiche è possibile solo con il passaggio al principio dell'esposizione laser. “ Gufo '' non influenza i sistemi di mira, colpisce solo gli occhi. Ma ora a Integral sono in fase di sviluppo nuovi sistemi laser in grado di abbagliare, oltre a influenzare sia i sistemi di visione che quelli di puntamento, comprese le armi da combattimento senza equipaggio.

Tuttavia, in URSS e in Russia, si sono sviluppati in precedenza. Quindi, sulla corazzata fluviale, cioè la nave corazzata di pattuglia di confine (PSKR) Blizzard , un complesso di accecamento e soppressione laser Aquilon sviluppato da NPO < strong> “ Geofisica '' . Questa nave ora fa parte della guardia costiera dell'FSB sull'Amur.

Sono noti anche i complessi di accecamento e soppressione laser semoventi BMP-1S con apparecchiature di avvistamento AV-1 (facevano parte di plotoni di avvistamento di ricognizione di artiglieria). Avevano lo scopo di accecare il nemico in prima linea. Oppure sistemi laser semoventi (SLK) Stiletto utilizzati per lo stesso scopo. C'era anche SLK “ Sanguine '' , realizzato sulla base di ZSU “ Shilka '' e impegnato nell'accecamento di equipaggiamenti ed equipaggi di elicotteri da combattimento e aerei d'attacco. Impossibile non citare il multicanale universale SLK “ Compressione '' .

Tutti questi sistemi sono stati messi in servizio, ma sono stati realizzati in quantità di pezzi. Ora il processo ha raggiunto un nuovo livello & nbsp; & ndash; alcuni anni fa si è saputo che un nuovo complesso laser semovente basato sui suddetti complessi di compressione era in preparazione per l'adozione. e Stiletto. Ma finora non è stato mostrato al pubblico.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.