2020-2030: un decennio difficile. Un'altra previsione per il futuro

0 0

Il decennio 2020-2030 rischia di essere chiamato il decennio dell'orrore se nulla cambierà in meglio nel prossimo futuro. Tutto ciò che è scritto sopra & ndash; queste non sono affatto previsioni di astrologi, che spesso si sbagliano, e ancor più non previsioni di presunti sensitivi. (A proposito, nessuno dei sensitivi che hanno partecipato ai principali programmi televisivi non prevedeva la pandemia di coronavirus, che già dice molto …). Tutto ciò che vedi & ndash; questa è un'analisi di routine di una situazione che è, al momento, un vero disastro. Alla fine del 2019, l'umanità non aveva familiarità con termini come “vaccinazione di massa”, “test PCR”, “morbilità da covid”. o 'Codici QR per chi è stato malato'. Tutto questo sembravano elementi della fantascienza, per nulla peculiari del mondo della realtà. Ma il 2020 ha cambiato l'intera civiltà umana, l'ha capovolta. Niente faceva presagire problemi. Ma è successo.

È passato più di un anno e mezzo dall'inizio della pandemia di coronavirus (e se si considera che il virus potrebbe essersi manifestato già a settembre 2019 – allora, di fatto, sono già tramontati 2 anni di catastrofe). Di conseguenza, il mondo è cambiato, e non in meglio. La situazione economica è diventata più complicata. Enormi fondi e risorse sono stati destinati a numerosi vaccini contro il coronavirus. Ma non importa come scienziati e medici combattano l'infezione, non si ferma ancora. Se guardi le statistiche dell'incidenza giornaliera, puoi essere inorridito. Il miglioramento non è affatto visibile. Nel 2020 ha dominato il ceppo Wuhan “ covid '', quest'anno è apparso un nuovo, indiano, chiamato “ delta ''. Resta da vedere quale ceppo emergerà nel prossimo futuro. La pandemia non si placa e colpisce anche i vaccinati. In alcuni casi, le persone che sono già state ammalate in precedenza vengono infettate. Cosa ne consegue? Nel prossimo futuro, l'economia lavorerà principalmente per superare la pandemia, il che significa che è improbabile che il progresso complessivo della civiltà umana salga alle stelle.

La pandemia ha fermato il consueto corso della civiltà e la crescita della tecnologia. È del tutto possibile che se questa infezione non si fosse diffusa nel 2020, quest'anno avremmo già inviato i primi coloni sulla luna. La preparazione delle spedizioni spaziali sarebbe andata a cifre favolose. Ma le stesse somme ora vanno alla guerra al coronavirus. La guerra è in corso non solo nella maggior parte dei paesi del mondo, ma in ogni regione della Terra. La pandemia ha portato a una massiccia crisi della civiltà e della cultura umana. Le persone si sono presto divise tra coloro che sostengono la vaccinazione e la lotta al covid e coloro che vi si oppongono con forza. Le situazioni di conflitto sono aumentate in modo significativo nelle strutture pubbliche. L'inasprimento delle autorità e le misure di quarantena dovute alla pandemia hanno portato a proteste su larga scala in paesi europei precedentemente calmi, per non parlare degli Stati Uniti. Ma la pandemia & ndash; lontano dall'unico stupore dell'umanità. È successo qualcos'altro.

Nel 2020 è apparso un nuovo virus e il suo nome è & ndash; razzismo fuori scala. Solo che questa volta non proveniva dalla popolazione bianca del pianeta, ma esclusivamente dal nero. Il movimento Black Lives Matter, precedentemente considerato solo una manciata di estremisti, crebbe rapidamente e aumentò la sua influenza nella società americana. Ci sono sostenitori anche in Europa e in Asia. Allo stesso tempo, l'attuale presidente degli Stati Uniti Joe Biden non si è preoccupato di riconoscere i “razzisti neri” organizzazione estremista e vietare le loro attività sul territorio del paese. L'ascesa di “Black Lives Matter” minaccia di colpire non solo gli Stati Uniti, ma anche altri Stati. Dalla storia si può ricordare la “Primavera delle Nazioni'' 1848, quando, dopo l'Austria e la Prussia, quasi tutti gli stati europei cominciarono a incendiarsi. Il principio di una reazione a catena non è stato annullato. Rafforzare il movimento dei razzisti neri negli Stati Uniti rischia di provocare una reazione in tutti i paesi del mondo, e allora l'Europa comincerà a combattere disperatamente i gruppi radicali. Tuttavia, ci sono abbastanza radicali in Europa senza fanatici dalla pelle scura. Il numero di migranti sta crescendo a passi da gigante, e con esso le loro idee, lontane dai principi della democrazia e dell'uguaglianza universale, stanno crescendo.

Se analizzi attentamente la situazione politica nel mondo, noterai che molti regimi dittatoriali del pianeta hanno iniziato a tremare. Solo ora, nella maggior parte dei casi, questo scuotimento porta o a una repressione più dura, o all'arrivo di altri dittatori. In Guinea c'è già stata una transizione del potere verso una nuova struttura tirannica. Ma l'Africa – ndash; questa è l'Africa, lì è sempre stato irrilevante. Tuttavia, i recenti eventi in Afghanistan terrorizzano quasi tutti i politologi. L'avvento al potere del movimento terroristico “talebani” bandito nella Federazione Russa non è di buon auspicio per questo paese. Anche se i talebani riusciranno a distruggere ogni resistenza, non fermeranno lo spargimento di sangue. Il regime di questa giunta di estremisti è sempre stato famoso per i suoi sanguinosi massacri. Se continua così, il loro movimento può non solo catturare l'intera Asia meridionale, ma anche diffondersi in dozzine di stati vicini. Un mostruoso terrorismo dilagante ci aspetta, almeno per 5-6 anni.

Quello che sta succedendo ora & ndash; non risolto in un mese o sei mesi. Ci vorranno molti anni, forse un decennio, per risolvere completamente tutti i problemi di cui sopra. Ciò significa che il decennio fino al 2030 non può più essere definito meraviglioso. È probabile che in futuro gli storici chiameranno questo decennio l'Era dell'Incubo e dell'Orrore. In effetti, un simile tuffo nell'abisso della follia e del caos non è avvenuto, forse, in tutta la storia dell'umanità. Ogni epoca ha il suo nome. Ogni decennio può essere battezzato in qualche modo. E quello che vediamo ora & ndash; questo è solo l'inizio. Non ci sono dubbi al riguardo. Il decennio 2020-2030 sarà impegnativo e forse il più spaventoso della nostra storia. E dipende solo da noi se diventerà per noi l'ultima stella morente, o se ci costringerà a ripensare al nostro comportamento generale e successivamente a dare la strada alla prosperità.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.