I moscoviti fanno più test per il coronavirus

0 0

Negli ultimi giorni, il numero di pazienti COVID-19 in il capitale è aumentato. Dopo un'estate stabile, quando il numero di persone infette rilevate era di circa 630 – 660 persone, da metà settembre il loro numero ha superato 750 – 900. Pertanto, di conseguenza, nella società, si parla sempre più attivamente dell'inizio di una seconda ondata dell'epidemia con tutte le relative restrizioni. Tuttavia, per quanto paradossale possa sembrare a prima vista, la situazione con il coronavirus nella metropoli è migliore ora che in primavera.

Il fatto è che l'aumento del numero dei pazienti è associato ad un aumento del numero di test … Perché le persone vengono dalle vacanze e devono essere testate per la PCR. Un numero enorme di scolari, studenti che hanno iniziato i loro studi, viene anche testato in caso di primi segni di influenza, SARS e così via. Ad oggi il numero dei test è stato portato a una media di 66mila al giorno. Questo è un volume gigantesco. Dall'inizio di agosto, questo volume è quasi raddoppiato. È facile calcolare che in due settimane vengono testate circa un milione di persone . Pertanto, naturalmente, il numero di casi rilevati è in aumento.

E, come ha detto il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin in un'intervista televisiva, “questo è fantastico perché la nostra più grande preoccupazione è” al più presto possibile identificare tutti coloro che sono malati di coronavirus al fine di prevenirli, curarli, monitorarli e proteggerli tempestivamente dal contatto con altre persone.''/strong> quota del numero totale di test eseguiti diminuito . Se nella prima settimana di agosto la quota di casi rilevati di coronavirus sul numero di quelli testati ha raggiunto l'1,7%, nella prima settimana di settembre questa cifra è stata dell'1,5%.

Inoltre, il numero dei test è aumentato insieme all'aumento dei ricoveri programmati, poiché al culmine dell'epidemia, alcuni di essi sono stati sospesi, secondo le raccomandazioni dell'OMS. Secondo le normative stabilite, il ricovero è impossibile senza test PCR.

Inoltre, l'attività a Mosca è aumentata in relazione all'inizio della stagione autunnale. Nella prima settimana di settembre, rispetto alla prima di agosto, i passeggeri unici sui mezzi pubblici e privati ​​sono aumentati di 6 milioni. E questo significa che le persone hanno iniziato a contattarsi molto più spesso. Inoltre, dopo l'autoisolamento e l'abolizione della maggior parte delle restrizioni, lo stress psicologico degli ultimi mesi si è materialmente indebolito nelle persone con . La situazione epidemiologica stabile con il coronavirus si sta rilassando e le persone hanno sempre meno paura del contatto tra loro.

E infine, in autunno, come di consueto, arrivano in città e non solo vari contagi, tra cui ARVI e influenza. Pertanto, a Mosca c'è una vaccinazione di massa contro l'influenza & ndash; un'altra infezione che porta a gravi complicazioni. E questo è molto importante, dal momento che la tradizionale stagione virale e fredda autunnale e le malattie corrispondenti possono sovrapporsi allo stesso coronavirus. Di conseguenza, ci sono già stati più di un milione di cittadini vaccinati contro l'influenza in questa stagione . Ma, come dicono le autorità cittadine, è necessario vaccinare almeno 5 milioni in più di moscoviti. Sarà questo il volume che garantirà Mosca contro l'epidemia di influenza.

Nella capitale sono stati aperti 400 punti fissi e più di 50 mobili. È abbastanza. I centri di vaccinazione operano anche presso imprese e organizzazioni industriali o di grandi dimensioni. Oggi non ci sono problemi prioritari. Sebbene le vaccinazioni di solito inizino il 1° ottobre, i punti gratuiti sono aperti già dal 1° settembre.

Quindi la situazione è completamente controllabile. Lo ha affermato anche il sindaco della capitale:

& ndash; Siamo pronti per qualsiasi scenario negativo. Ma spero che non lo faranno. E al momento non stiamo pianificando ulteriori misure restrittive, misure di protezione sanitaria, ritenendole sufficienti. Riteniamo che la situazione sarà gestibile nelle prossime settimane e mesi. Questo è molto importante, & ndash; Ha sottolineato Sobyanin.

Aiuto da AN

& ndash; I dispositivi di ventilazione artificiale sono gratuiti al 90% & ndash; a Mosca ora ci sono solo 145 persone in ventilazione meccanica.

& ndash; Circa il 60% dei posti letto, appositamente stanziati per il covid, è ora libero. La città possiede le strutture di ospedali temporanei fuori servizio. Se necessario, possono essere implementati entro 2 o 3 giorni.

& ndash; Fin dall'inizio della pandemia, Mosca ha considerato prioritario fornire ai medici dispositivi di protezione individuale e ai pazienti – ndash; farmaci gratuiti. Al momento è stato creato uno stock costantemente rifornito di medicinali e DPI.

& ndash; Più di 237mila persone sono guarite dal contagio. Di questi, circa 1,5mila sono già diventati donatori di plasma, desiderosi di aiutare altri pazienti. Il plasma è già stato consegnato quasi 3, 5 mila volte, con il 10% di questo numero & ndash; queste sono donazioni ripetute. È stata costituita una fornitura di plasma donatore per aiutare i pazienti più gravi.

& ndash; È stato creato il più grande database al mondo di immagini TC. L'intelligenza artificiale è già meglio addestrata e meglio a riconoscere la polmonite da covid.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.