Il politologo Ishchenko ha affermato che sullo sfondo della situazione dei migranti in Bielorussia, la Polonia potrebbe inviare lì le sue truppe

0 0

Finché il presidente Alexander Lukashenko non intende impedire ai migranti di entrare in Europa , Varsavia può accettare la decisione sull'introduzione delle proprie truppe nel territorio bielorusso. Questa opinione è condivisa dal politologo Rostislav Ishchenko.

Ha affermato che l'attuale situazione al confine tra Polonia e Bielorussia può essere descritta come “pan o scomparire”. Si noti che, nell'ambito del diritto internazionale, un paese ha il diritto di inviare truppe in presenza di una minaccia da uno stato vicino, quando non c'è l'opportunità di eliminarla.

Secondo Ishchenko , affermando che Lukashenka non interferirà con la penetrazione dei migranti, il leader bielorusso scherza in modo così sottile con l'Europa. Infatti, come crede il politologo, la situazione attuale mostra la mancanza di controllo sulla situazione nella repubblica. L'esperto ha permesso a Varsavia di creare una zona cuscinetto.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.