L'accademico Evgeny Chazov ha portato con sé molti segreti del Cremlino

0 0

Evgeny Ivanovich è morto all'età di 92 anni Chazov, l'uomo che ha curato Leonid Brezhnev, Yuri Andropov, Mikhail Gorbachev e Boris Eltsin. Il capo a lungo termine della medicina del Cremlino sapeva dei suoi pazienti ciò che nemmeno le persone a loro più vicine sapevano.

Evgeny Chazov & ndash; il più laconico di tutti i medici del Cremlino. C'erano molti segreti nella sua vita che portava con sé, sebbene fosse una persona piuttosto aperta. Nel 1967, all'età di 37 anni, fu nominato capo del cosiddetto Cremlino – ndash; 4a direzione principale del Ministero della salute dell'URSS. Era l'istituzione medica più prestigiosa e più chiusa del mondo esterno. L'elenco dei pazienti di Chazov includeva tre leader dell'URSS – ndash; Leonid Brezhnev, Yuri Andropov, Konstantin Chernenko, presidente della Russia & ndash; Boris Eltsin, Segretario Generale delle Nazioni Unite U Thant, Presidenti dell'Angola & ndash; Neto, Algeria & ndash; Boumedienne, Afghanistan & ndash; Karmal, Mongolia & ndash; Tsedenbal, Egitto – ndash; Nasser e molti altri.

La salute dei leader e del loro entourage è sempre stata uno dei segreti più gelosamente custoditi dello stato. La medicina di governo è stata inventata e sviluppata in URSS da un grande amico degli atleti, il compagno Stalin. Insieme a razioni speciali, legami governativi e altri attributi, è diventato un segno indispensabile di appartenenza al governo, all'élite politica del partito. La storia della medicina del Cremlino è piena di oscuri segreti e misteriosi incidenti. Apparentemente, una delle prime vittime fu il giovane e molto popolare capo militare Mikhail Frunze. La direzione del partito gli raccomandò caldamente l'operazione. A malincuore, obbedì. Il risultato è noto.

& nbsp; Le vittime erano spesso i medici stessi. L'accademico Vladimir Bekhterev & ndash; uno dei più grandi medici russi fu invitato a Stalin per consultazioni su una mano che si asciuga. Dicono che dopo aver esaminato attentamente il paziente e aver parlato con lui, l'accademico gli abbia diagnosticato la paranoia. Successivamente, secondo le voci insistenti che circolano a Mosca, il medico ne ha parlato in compagnia dei propri cari ed è morto inaspettatamente. La conclusione ufficiale & ndash; avvelenamento da funghi.

La medicina del Cremlino raggiunse il suo apice sotto Leonid Brezhnev. Nel libro Salute e potere Chazov ha scritto francamente che il “dipartimento medico del Cremlino'' un'area molto importante: qui sono custoditi i segreti più intimi della leadership del Paese e del suo entourage & ndash; lo stato di salute, la previsione per il futuro, che, a determinate condizioni, può diventare un'arma nella lotta per il potere.''

Di norma, hanno appreso delle malattie dei leader dal rapporto patologico e anatomico, quando i cittadini, dopo aver letto il documento firmato dai luminari medici, sono rimasti sorpresi nel rendersi conto che il paese era essenzialmente governato da mezzi cadaveri.

A partire dal 1974, quando si ripresero i primi segni di infermità senile, Leonid Brezhnev aveva seriamente bisogno dell'aiuto dei medici già da paziente. Secondo Chazov, negli ultimi anni della sua vita, Leonid Ilyich ha governato il paese in uno stato semicosciente sotto l'influenza dei più potenti farmaci psicotropi. L'uomo che da solo governava la superpotenza smise di valutare criticamente sia il proprio stato che la situazione che si stava sviluppando intorno a lui. I seguenti pazienti di alto rango del Dr. Chazov & ndash; Yuri Andropov e Konstantin Chernenko – ndash; governò il paese per un breve periodo e rimase quasi sempre in ospedale.

È chiaro che i segreti della salute dei celestiali del Cremlino erano custoditi, quasi come cifrari per il lancio di missili strategici. L'anamnesi di Boris Eltsin è stata conservata nella cassaforte personale del capo del Cremlino e ai medici di consulenza sono stati dati solo estratti. Tuttavia, il livello di apertura delle informazioni sullo stato di salute di Eltsin è stato impressionante rispetto ai suoi predecessori. Fu, infatti, una piccola rivoluzione in campo medico. Anche molti politici russi attuali forniscono esempi di tale apertura. Ad alcuni di loro è stato permesso di osservare la procedura della loro vaccinazione. E dalle labbra di Vladimir Zhirinovsky, sappiamo del suo irrefrenabile appetito sessuale, e anche che il leader dei liberaldemocratici ha “un'urina molto buona”. & nbsp;

Boris Eltsin ha davvero conosciuto la medicina del Cremlino in circostanze estremamente misteriose e non completamente chiarite. Per rimuoverlo dall'incarico di primo segretario del Comitato del partito della città di Mosca e frustarlo pubblicamente, Mikhail Gorbaciov non ha esitato a tirarlo fuori dall'ospedale. Eltsin e il suo entourage credevano che gli Esculapi del Cremlino lo avessero riempito di pillole che gli offuscavano la coscienza e l'orientamento. Nota che Chazov non lavorava al Cremlino in quel momento. Fu lo studente di Chazov, il cardiochirurgo Renat Akchurin, a eseguire una brillante operazione su Eltsin, che prolungò la vita del primo presidente della Russia. L'operazione fu assistita dallo stesso Michael DeBakey, con il quale Akchurin si era precedentemente formato su consiglio di Chazov.

Evgeny Ivanovich non era un medico al policlinico del Cremlino, di cui si dice: “ Pavimenti in parquet, questionari medici. '' Fu un eccezionale cardiologo che sviluppò e introdusse nuovi metodi di trattamento per i pazienti con infarto miocardico, che sono ancora utilizzati in tutto il mondo. Chazov era impegnato in quella che chiamiamo “medicina drammatica”, ha condotto un esperimento sull'uso di un farmaco per sciogliere i coaguli di sangue. Questa terapia ha salvato la vita a migliaia di persone. Fu per questo lavoro, e non per preservare la salute degli anziani del Cremlino, che gli fu assegnato il Premio Lenin nel 1982. Nonostante viviamo nella nuova Russia da 30 anni, Evgeny Ivanovich è rimasto un medico sovietico fino alla fine della sua vita: ha ricevuto, operato e consultato i pazienti senza essere interessato alle tasse.

Evgeny Chazov ha vissuto una vita molto interessante, movimentata, ma anche intensa di un importante medico, organizzatore di medicina, scienziato, statista. La sua vita personale non era meno eccitante. Si è sposato tre volte e, come ha detto lui stesso, tutte e tre le volte è stato felice nella vita familiare. Tutte le sue mogli sono morte e ha parlato di tutte con calore e rispetto. La prima moglie & ndash; Renata Lebedeva è diventata una scienziata di spicco, accademica, è stata la principale rianimatrice del Ministero della Salute, è stata a capo di una rivista specializzata. Come disse Evgeny Ivanovich, “Nella nostra stanzetta sono nate due dissertazioni e una figlia, Tatyana”. Renata ha aiutato Chazov dopo la separazione. Grazie a lei, l'allora giovanissimo chirurgo Renat Akchurin fu notato e avvicinato. La seconda moglie, Lydia, divenne anche una famosa scienziata, dottore in scienze. Da questo matrimonio nasce una figlia, Irina. Tatiana & ndash; Dottore in Scienze Mediche, prof. Irina & ndash; Membro corrispondente dell'Accademia delle Scienze Mediche, Direttore dell'Istituto di Cardiologia Clinica.

La storia del terzo matrimonio è piuttosto insolita e lascia che sia lo stesso Chazov a raccontarlo, che ha reso pubblica questa storia durante la sua vita. “ Dopo il crollo della mia seconda famiglia, sono stata formalmente una persona libera per dieci anni. Non vorrei, anche se i miei ricordi fingono di essere del tutto sinceri, toccare in loro le complesse relazioni che ho sviluppato in quel periodo con donne belle e amorevoli a modo loro. Una volta un generale molto importante dei servizi speciali, V. Korzhov, venne nel mio ufficio. Era un uomo modesto, semplice, e si mise subito al lavoro. Tirò fuori dalla cartella quattro cartelle personali e, con la franchezza di un soldato, disse che, vista la mia attività lavorativa, avevano deciso di aiutarmi nella scelta del compagno di vita. Inconsciamente, ho aperto il “Custodia'' che giaceva sopra. Il volto di una bella bruna, sui venticinque anni, mi ha guardato dalla fotografia, e nella rubrica “professione'' è stato elencato & ndash; Una hostess dell'unità governativa Aeroflot.

In maniera scherzosa, al primo incontro, ho raccontato la storia del “matchmaking'' Andropov. Ha detto con fastidio: “ Bene, i nostri dipendenti stanno lavorando goffamente. Ma tu, Evgeny Ivanovich, devi stabilire la vita familiare. Hai un buon rapporto con Zhukova. È una hostess meravigliosa, intelligente, bella. Come non ti si addice? Sposarsi. '' Lida Zhukova & ndash; il mio assistente di lavoro, si è rivelato un valido aiuto nella mia vita personale. Abbiamo vissuto a lungo in un matrimonio civile e abbiamo firmato all'anagrafe già in età avanzata. Ovviamente matchmaking Andropov aveva un certo carattere. Oltre a prendermi cura della mia vita da scapolo, temeva che, in quanto detentrice di così tanti segreti di stato sensibili, potessi innamorarmi dell'esca di donne sconosciute a tutti gli effetti. Ognuna delle mie mogli mi ha portato gioia negli anni difficili, mi ha aiutato ad affrontare le difficoltà. Siamo rimasti grandi amici fino agli ultimi giorni della loro vita. Sono morti e tutti riposano nel cimitero di Troekurovsky. Mi inchino profondamente a loro e sono grato per tutto. ''

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.