Scambio o inganno: quale prigioniero si scambieranno Russia e Stati Uniti?

0 0

Gli scambi di prigionieri potrebbero essere una sensazione estiva nel mondo dello spionaggio tra Stati Uniti e Russia questo luglio. Non per niente gli ambasciatori degli Stati Uniti e della Russia sono tornati di recente a Mosca ea Washington. Sicuramente hanno portato proposte specifiche dal Dipartimento di Stato e dal nostro Ministero degli Esteri.

Ora abbiamo un considerevole “fondo di cambio''. 73 cittadini statunitensi stanno scontando la pena nelle carceri russe. Ovviamente tutti lottano per la libertà. Qualsiasi scambio & ndash; è nebbia e inganno. La questione è scoraggiante. Ci sono cifre che è vietato scambiare. Ad esempio, gli stessi americani non vorranno rinunciare ai traditori di Poteev o Kalugin. Perché se li consegnano, nessuno coopererà mai con i servizi speciali americani. Per lo stesso motivo, non dovremmo in nessun caso sottoporre a punizione il disertore americano Edward Snowden. Allora non aspettare gli “iniziatori” o nuovi disertori a noi.

Dagli Stati Uniti arrivano diverse offerte di scambio di prigionieri. Il più sensazionale & ndash; è quello di scambiare Viktor Bout, condannato negli Stati Uniti nel 2012 per 25 anni, con Whelan o Navalny. Il secondo è impossibile. Mosca consegnerà Navalny a Washington se si scopre che ha la cittadinanza americana o un collegamento con i servizi speciali. E lo stesso Navalny non commetterà mai un tale suicidio politico.

Eine Quelle

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.